Quanto costa realizzare un ecommerce

Stabilire un prezzo realistico per un negozio online.

Un sito ecommerce è il tuo negozio online. Avrai sentito mille volte la definizione ma è molto importante per te capire cosa vuol dire e quali opportunità può sbloccare. Il tuo ecommerce ha la stessa importanza di una sede fisica, con l'unica differenza che i clienti si muovono tra i prodotti ed eplorano le tue offerte in uno spazio virtuale. Le due attività quindi non sono staccate: sono connesse. Questo vuol dire che vanno trattate nello stesso modo: richiedono lo stesso impegno, la stessa cura e la stessa attenzione verso il cliente. Un errore molto comune nella creazione di un ecommerce infatti è sottovalutare l'investimento iniziale necessario in termini di soldi ma anche di impegno: mettere online un ecommerce non equivale ad avere traffico né tantomento clienti. Il problema non è crearne uno: è farlo funzionare, cioè vendere e fidelizzare, e quindi avere pronta una buona strategia di digital marketing da seguire e perfezionare.

Alcuni spunti per capire quanto costa realizzare un ecommerce:

Nel momento in cui progetti di aprirne uno, prima di chiederti quanto costa realizzare un ecommerce è bene che ti domandi sin da subito:

  • Come penso di far conoscere il mio Brand? Cosa mi differenzia dai competitor?
  • Quanto posso investire al mese nella gestione e nella pubblicità online?
  • Qual è il mio margine di profitto? Riesco ad avere prezzi concorrenziali?
  • Come posso organizzare il magazzino e le spedizioni? Qual è il mio raggio d'azione?
  • Qual è il mio mercato di riferimento? Valuta le reali capacità di espansione.
  • Quali sono i miei obiettivi realistici in termini di vendite nel primo anno?
  • Come intendo fidelizzare i miei clienti? Ho già un piano per promozioni stagionali?
  • Come posso incrementare le visite anche nei miei punti vendita?

Se il tuo obiettivo è vendere i tuoi prodotti online, creare un tuo sito ecommerce è la soluzione migliore. Infatti a differenza di portali dedicati in cui puoi creare gratuitamente il tuo "sito gratis", un negozio online di tua completa proprietà permette di amministrare ogni aspetto funzionale (posizionamento SEO, pubblicità Google Ads, rapporto con gli utenti) in modo unico e distintivo.

Aprire un ecommerce online è come aprire un negozio vero e proprio: non va sottovalutato nessun aspetto e non si può ragionare in termini di risparmiare il più possibile. Il tuo investimento non dev'essere minimo ma fruttuoso.

Tutte le risposte che dai alle domande che ti abbiamo posto influenzano i costi ma anche la capacità di successo della tua attività sul web. Considera questo: quanto ti costerebbe o ti è costato aprire un negozio fisico? Un ecommerce in confronto è una spesa inferiore, che può equivalere al 20-40% di quella cifra, ma solo una consulenza web marketing iniziale può darti un preventivo chiaro. I costi iniziali devono comprendere:

  • un piano di web marketing che copra almeno un anno, per sfruttare al meglio la stagionalità dei tuoi prodotti e del comportamento dei tuoi utenti.
  • La scelta del tipo di piattaforma da utilizzare e lo sviluppo vero e proprio dell'ecommerce.
  • La creazione di una web branding efficace (immagini, foto, testi, etc).
  • La realizzazione di contenuti copywriting originali che parlino al giusto target in ottica SEO.
  • Lo studio e la preparazione di azioni di mail marketing per fidelizzare i clienti acquisiti.
  • La programmazione di campagne Google Ads per allargare il tuo bacino di utenti.
  • L'apertura e la gestione di schede di prodotto sui motori di ricerca.
  • L'eventuale presenza in altri marketplace ben selezionati (es: Amazon, eBay, etc).

Perché sono aspetti così importanti? Un ecommerce ben pensato porta subito alcuni vantaggi:

  • permette di vendere prodotti a clienti di tutto il mondo (tutti possono visitare il negozio online);
  • riduce le spese generali e i costi di avviamento (non serve un punto vendita);
  • facilita la vendita di un'ampia gamma di prodotti (non richiede spazi espositivi fisici);
  • consente ai clienti di ricercare i prodotti disponibili in negozio prima di recarsi personalmente (se esiste un locale commerciale);
  • rimane aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7 (i clienti possano fare acquisti quando vogliono);
  • permette di personalizzare l'esperienza del cliente in base ai dati o alle preferenze salvate (puoi fornire un servizio migliore e aumentare il coinvolgimento dei clienti online);
  • fornisce dati sul comportamento dei clienti (sai sempre come poter migliorare l'ecommerce).

Vale la pena ricordarlo

L'ecommerce è vantaggioso per le aziende di qualsiasi dimensione, sia che si tratti di una startup, di una piccola impresa o di un grande rivenditore.